CV per Studenti Universitari

Da studente ci si trova ancora in una fase in cui il Curriculum vero e proprio è in completamento; è infatti l'università quella che poi caratterizza la propria formazione e quindi il possibile sbocco nel mondo professionale. Ma sono sempre più gli Studenti che decidono di Iniziare a lavorare anche durante lo studi o di iniziare un Tirocinio professionale (praticantato).
E' come sempre nel mondo del lavoro, in questi casi ci si presenta ad un azienda; consegnando il "Curriculum Vitae", cioè il documento scritto che riassume la propria vita ed il percorso lavorativo.

Come iniziare e cosa considerare da Studente?

Si inizia sempre indicando le proprie informazioni personali e di Contatto. Nome, indirizzo fisico e contatti elettronici. Oggi giorni potrebbe persino essere appropriato indicare il proprio indirizzo facebook, in particolare se siete studenti (sono molti che comunque farebbero una ricerca sui social dei propri canditati, anche senza ammetterlo).
Il tutto va ovviamente scritto su documento cartaceo in formato A4. Una buona idea per semplificarsi la vita è di iniziare con un CV precompilato, che potete trovare anche qui sul sito, o in alternativa  utilizzare "formato Europeo" del Curriculum.
Una volta fornite le informazioni principali tocca alla parte su "Istruzione e Formazione": se siete degli studenti dovete comunque indicare cosa state Studiando anche se ancora non avete alcun diploma. Si indica nome del corso ed università (va ovviamente specificato che ancora non avete concluso il percorso formativo). Potrebbe in alcuni casi anche essere utile indicare future ambizioni dopo la laurea, cioè se si intende continuare con un Master o un Dottorato.
Anche i Viaggi Studi e frequentazioni al estero come studente Erasmus sono sempre ben viste e vanno indicate.
Le "Esperienze lavorative" vanno ovviamente indicate tutte anche se non correlate al lavoro per cui ci si candita. E se non avete molto da indicare in ambito lavorativo potete compensare indicando molte "competenze" e "Capacità".
Cioè tutte le competenze, come Software conosciuti, Lingue parlate, esperienze tecniche (anche se teoriche). Infatti molto spesso le competenze teoriche sono considerate e valutate anche se poi non trasformate in esperienze lavorative.
Per fare un esempio concreto: se vi candidate come Grafico, sarà utilissimo indicare e descrivere le proprie capacità con Software come Photoshop, e potreste essere assunti anche se queste capacità ancora non sono state trasformate in esperienze lavorative.
Altro punto da aggiungere in particolare per Studenti, è la propria disponibilità. Da studente avete ovviamente spesso degli impegni e non sarete disponibili  sempre e in questo caso potrebbe essere utile per voi indicare gli orari ed i giorni in cui sarete disponibili per lavorare, giustificando in questo caso il fatto indicando che siete degli "Studenti-Lavoratori". Attenzione però, questa pratica vi aiuterà  personalmente ad evitare perditempo, indicando già nel CV la propria disponibilità, potrebbe però essere vista spesso come qualcosa di molto negativo da un datore di lavoro meno comprensibile, non conviene quindi sempre indicarlo.


0 commenti:

Posta un commento