Legge sulla Privacy da inserire nel curriculum per trattamento dei dati (D.Lgs 196/2003)

Spesso può capitare che il datore di lavoro a cui si presenta il curriculum; richieda l'autorizzazione per il trattamento dei dati sensibili. In questo caso è necessario scrivere Sul proprio CV (di solito nel ultima pagina) la seguente frase:

Autorizzo il trattamento dei dati personali contenuti nel mio curriculum vitae in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003.

In particolare è necessario se si inserisco dati sensibili nel curriculum. Ma vi potrà anche essere chiesto per evitare futuri problemi burocratici con il trattamento dei vostri dati personali secondo la legge privacy. Anche se in realtà in questo caso non è necessario dare l'autorizzazione (se si inseriscono soltanto i dati personali-anagrafici, e nessun dato sensibile).

Infatti con dati sensibili (per cui è obbligatorio dare il consenso) si intendono:
sono considerati dati sensibili i dati personali idonei a rivelare:
-le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere,
-le opinioni politiche,
-l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale,
-lo stato di salute e la vita sessuale

-(dati giudiziari)


Ecco invece l'intero Decreto Legislativo art.13  n.196/2003:
Art. 13. Informativa
1. L'interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali sono previamente informati oralmente o per iscritto circa:
a) le finalità e le modalità del trattamento cui sono destinati i dati;
b) la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati;
c) le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere;
d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati, e l'ambito di diffusione dei dati medesimi;
e) i diritti di cui all'articolo 7;
f) gli estremi identificativi del titolare e, se designati, del rappresentante nel territorio dello Stato ai sensi dell'articolo 5 e del responsabile. Quando il titolare ha designato più responsabili è indicato almeno uno di essi, indicando il sito della rete di comunicazione o le modalità attraverso le quali è conoscibile in modo agevole l'elenco aggiornato dei responsabili. Quando è stato designato un responsabile per il riscontro all'interessato in caso di esercizio dei diritti di cui all'articolo 7, è indicato tale responsabile.
2. L'informativa di cui al comma 1 contiene anche gli elementi previsti da specifiche disposizioni del presente codice e può non comprendere gli elementi già noti alla persona che fornisce i dati o la cui conoscenza può ostacolare in concreto l'espletamento, da parte di un soggetto pubblico, di funzioni ispettive o di controllo svolte per finalità di difesa o sicurezza dello Stato oppure di prevenzione, accertamento o repressione di reati.
3. Il Garante può individuare con proprio provvedimento modalità semplificate per l'informativa fornita in particolare da servizi telefonici di assistenza e informazione al pubblico.
4. Se i dati personali non sono raccolti presso l'interessato, l'informativa di cui al comma 1, comprensiva delle categorie di dati trattati, è data al medesimo interessato all'atto della registrazione dei dati o, quando è prevista la loro comunicazione, non oltre la prima comunicazione.
5. La disposizione di cui al comma 4 non si applica quando:
a) i dati sono trattati in base ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria;
b) i dati sono trattati ai fini dello svolgimento delle investigazioni difensive di cui alla legge 7 dicembre 2000, n. 397, o, comunque, per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, sempre che i dati siano trattati esclusivamente per tali finalità e per il periodo strettamente necessario al loro perseguimento;
c) l'informativa all'interessato comporta un impiego di mezzi che il Garante, prescrivendo eventuali misure appropriate, dichiari manifestamente sproporzionati rispetto al diritto tutelato, ovvero si riveli, a giudizio del Garante, impossibile.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

salve, volevo chiedere un'informazione: in un cv in inglese come bisogna comportarsi rispetto a questa autorizzazione all'utilizzo dei dati personali?

Anonimo ha detto...

vale solo per la legge italiana, per cui se devi mandarlo all'estero questa autorizzazione non serve

Anonimo ha detto...

Salve.
Mi è stato chiesto di inserire una foto nel curriculum. La cosa non mi piace per niente, perchè per lavorare non bisogna essere Claudia Schiffer ma avere capacità e professionalità, a mio avviso.. Cmq per tutelarmi ed impedire che i miei dati e soprattutto la foto possano essere utilizzati e\o ceduti a terzi quale legge posso citare? grazie

Admin ha detto...

@anonimo (26 settembre 2012)
secondo me non devi citare alcuna legge. Non potranno infatti utilizzare la tuo foto se non con il tuo esplicito permesso. Tu hai i diritti d'autore della fotografia (copyright) e se non cedi questi diritti (consegnare il cv non significa cedere i diritti di pubblicazione) non potranno pubblicarlo da altre parti.

Anonimo ha detto...

salve,volevo sapere quando si invia un Cv alla ditta,o alle agenzie di lavoro temporaneo,possono prendere informazioni alle ditte per cui ho lavorato?
GRAZIE

Anonimo ha detto...

Salve secondo la legge in un cv deve esserci l'autorizzazione al trattamento dei dati personali,data e firma.Volevo chiedere se la firma è indispensabile anche nei documenti inviati via mail o cmq elettronicamente come pdf ecc.
Grazie

Alberto Falcone ha detto...

@Anonimo - 04 Novembre
L'autorizzazione al trattamento dei dati la devi concedere se includi dati sensibili, vedi in alto (c'è anche il decreto legge con elencato quali sono i dati sensibili), comunque non è necessario se non includi dati sensibili.
Per CERTIFICARE un'autorizzazione si dovrebbe in teoria (ufficialmente) includere la firma e data.
Ma di solito non lo si fa.
La maggior parte include semplicemente quella frase del autorizzazione che poi non è neanche necessaria perché di solito non si includono "dati sensibili" nel CV.

Posta un commento