Agente Assicurativo: cos’è, come diventarlo, guadagno, requisiti

Un agente assicurativo, come suggerisce la stessa espressione, si occupa di assicurazioni e precisamente svolge un ruolo di intermediario tra l’agenzia per cui lavora e la clientela. Per la precisione però non si esauriscono solo in questo i suoi compiti, anche perché infatti ne ricopre anche altri. Tra questi, il fatto di dover stipulare il maggior numero di contratti assicurativi con nuovi clienti, ma anche assistere quelli già presenti. In più questa particolare figura professionale può lavorare “in proprio”, quindi come libero professionista a capo di una propria agenzia, oppure come dipendente.

Per comprendere al meglio le caratteristiche di questo tipo di professione, ma anche per capire come diventarlo, di seguito una guida completa con l’indicazione dei requisiti utili, da poter indicare nel proprio curriculum vitae e candidarsi per questo ruolo. Di seguito anche alcune indicazioni inerenti il guadagno medio che è in grado di percepire chi rientra nella categoria degli agenti assicurativi.

Agente assicurativo: le caratteristiche di questa figura professionale

Un agente assicurativo vende dei servizi assicurativi, ovvero deve riuscire a convincere i clienti a stipulare dei contratti assicurativi. Può essere indicato come una specie di “intermediario” o anche “mediatore” della compagnia assicuratrice per cui lavora.
Per quanto riguarda il tipo di assicurazione che dovrà vendere, questo fattore dipende esclusivamente dal tipo di agenzia che assume l’agente in questione. Esistono infatti due categorie di polizze assicurative: quelle sui danni e quelle sulla vita, che si suddividono in ulteriori altre tipologie. Un agente assicurativo può occuparsi di qualsiasi tipo di assicurazione.
L’importante è non confondere la sua figura professionale con quella del cosiddetto “broker”, che è sempre un professionista che lavora nel campo delle assicurazioni, ma mentre un agente fa parte della categoria dei dipendenti, il broker invece lavora in modo indipendente, per più compagnie assicurative.
In più l’agente assicurativo può anche avere un’agenzia di sua proprietà. Oltre a doversi trovare nuovi clienti che scelgano quella determinata agenzia di assicurazioni con cui stipulare un contratto, tale figura professionale deve però anche occuparsi di guidare la clientela già presente, fornendo tutte le informazioni utili per la risoluzione di eventuali problematiche, ma non solo. Ulteriore compito è anche quello di promuovere i prodotti assicurativi della compagnia per la quale lavora. Di seguito un elenco utile per le mansioni di questa figura professionale, che meritano un approfondimento.

I compiti dell’agente assicurativo

Ecco quali sono le mansioni degli agenti assicurativi:

  • promuovere i servizi assicurativi dell’agenzia
  • trovare nuovi clienti
  • assistere la clientela
  • offrire consulenza
  • valutare correttamente le esigenze del cliente per offrirgli il prodotto migliore
  • aggiornarsi in continuazione sulle novità relative alle assicurazioni
  • raccogliere i premi assicurativi
  • gestire i pagamenti dei premi in scadenza
  • intervenire in caso di sinistri 
  • controllare, in caso di sinistro, la presenza di danni
  • preparare la documentazione utile per vendere la polizza assicurativa
  • svolgere colloqui con la clientela per valutare eventuali rischi nel vendere una polizza sulla vita. A tal fine andrà valutata la situazione economica della cliente, il suo status di salute, ma anche la presenza di eventuali problemi penali
  •  valutare la proprietà se la polizza riguarda la casa
  • determinare lo stato di qualsiasi immobile o veicolo da assicurare
  • garantire che si rispettino i requisiti per richiedere una polizza
  • personalizzare o realizzare pacchetti di assicurazioni particolari per la clientela, se l’azienda lo consente
  • realizzare un piano di copertura idoneo per il cliente, in modo da coprire tutte le sue esigenze.
  • Calcolare i piani di pagamento e i metodi
  • Considerare tutti i costi 
  • Eseguire pagamenti o controllare tutte le transazioni di pagamenti ricevuti
  • Effettuare i rinnovi delle polizze

Come si è visto, tra tutti questi compiti vi è anche l’obbligo di essere adeguatamente informati riguardo le caratteristiche delle polizze, il modo in cui poter stipulare un contratto, le normative che cambiano, gli aggiornamenti legislativi a riguardo.
Tra l’altro è molto importante che l’agente assicurativo sappia interpretare al meglio la situazione in cui si trova un determinato cliente e saper proporre il tipo di assicurazione più idonea.
Oltre a questo, in caso di sinistri, un agente di assicurazioni deve anche controllare che esistano gli elementi per provvedere alla liquidazione e per far sì che la compagnia assicurativa possa provvedere al pagamento del danno in fretta, risolvendo la problematica.
Oltre ai compiti appena indicati, è opportuno anche indicare le mansioni che deve ricoprire un agente nel caso avesse un’agenzia di assicurazioni tutta sua. 

Tra i compiti vi sono:

  • gestione completa e organizzazione dell’agenzia
  • monitoraggio delle attività
  • pianificazione delle attività
  • gestione dei dipendenti
  • controllo e gestione dei rapporti economici ma anche amministrativi tra agenzia e clienti e compagnia mandataria

Oltre a queste informazioni, può essere utile anche indicare il guadagno medio di un agente assicurativo.

Il guadagno degli agenti assicurativi

Per capire il guadagno degli agenti assicurativi, prima di tutto occorre precisare che oltre a possedere un fisso, la gran parte del suo stipendio deriva dalle “provvigioni”, ovvero delle percentuali sulle varie assicurazioni che vengono vendute. Sembrerebbe che in media lo stipendio della figura professionale in questione si aggiri intorno ai 21700 euro/anno. Precisamente, parte da 15000 euro annui e può anche raggiungere un massimo di 30000 euro.
Per diventare agente assicurativo però occorre possedere diversi requisiti e svolgere un percorso formativo ben preciso.

Il percorso formativo da seguire per diventare agente assicurativo e i requisiti da dover possedere

Al fine di ricoprire il ruolo in questione occorre prima di tutto essere in possesso di un diploma di istituto tecnico commerciale oppure anche di un titolo di laurea nell’indirizzo giuridico o in quello economico.
Questi studi sono di fondamentale importanza per chi desidera diventare agente assicurativo, in quanto dovrà conoscere le basi degli elementi tecnici, ma anche finanziari e giuridici collegati al discorso delle polizze assicurative e dell’intermediazione che si svolge in tale ambito.
Grazie ai titoli menzionati, gli agenti assicurativi riusciranno anche ad avere una solida formazione sui vari obblighi amministrativi che dovranno ricoprire.
In più un altro requisito fondamentale è quello di avere un ottimo livello di conoscenza relativo alle tecniche di vendita, quindi si devono avere doti commerciali molto spiccate. Non si deve dimenticare infatti che gli agenti assicurativi sono sia dei mediatori, sia dei venditori.
Dato che fanno anche da intermediari tra la loro agenzia e i clienti, alcuni preferiscono ampliare le loro conoscenze formative tramite la frequentazione di master appositi, riguardanti proprio le capacità di mediazione nell’ambito assicurativo.
Oltre a questi requisiti però si dovrà possedere anche una certa esperienza a livello pratico. Questa può iniziare con appositi stage che vengono offerti da diverse aziende assicurative, le quali tra l’altro spesso offrono anche dei percorsi formativi appositi, divisi in una parte teorica e una pratica.
Tramite i tirocini o le prime esperienze come dipendenti nelle agenzie di assicurazioni, il futuro agente riuscirà ad acquisire anche le capacità idonee per gestire la clientela, i contatti, le varie trattative, ma anche l’assistenza ai clienti.
Oltre a tutto questo si deve anche sottolineare che per svolgere la professione di agente assicurativo occorre prima di tutto ottenere un mandato da parte di una compagnia assicurativa e poi iscriversi al cosiddetto “Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi”, precisamente nella sezione indicata con la lettera “A”.
Per capire bene come diventare un agente di assicurazioni, può essere utile anche un approfondimento riguardo le competenze da dover possedere.

Le competenze richieste e da inserire nel CV

Per poter svolgere al meglio il ruolo di agente assicurativo, occorre avere determinate skills, che possibilmente vanno anche elencati nel Curriculum Vitae, tra cui:

  • abilità di vendita
  •  capacità relative alla customer care
  •  saper ascoltare gli altri
  •  saper rispondere prontamente alle esigenze del cliente
  •  avere forti doti persuasive
  •  avere un elevato livello di auto-controllo
  • valutare esigenze della clientela
  • risolvere dubbi della clientela
  • forti capacità di comunicazione
  •  elevata capacità di sapersi relazionare con gli altri
  •  saper usare un linguaggio semplice e chiaro, sia in forma scritta che orale
  •  saper organizzare al meglio il proprio tempo a disposizione
  •  avere capacità multi-tasking
  •  sostenere il lavoro in un ambiente frenetico
  •  saper gestire carichi di stress
  •  capacità di problem solving
  •  saper lavorare in modo autonomo ma anche in squadra
  •  risoluzione di problematiche in modo veloce 
  •  saper apprendere in fretta
  •  avere elevata adattabilità
  • saper affrontare situazioni complicate perseguendo gli obiettivi
  • essere energici
  • conoscenza dei sistemi informatici
  • mentalità imprenditoriale
  • disponibilità a spostarsi sul territorio

Gli agenti assicurativi, come si può capire da questo lungo elenco, dovranno prima di tutto avere forti doti comunicative e saper creare ottimi rapporti con la clientela.
Soprattutto non dovranno spazientirsi con clienti difficili da gestire, ma anzi dovranno rispondere anche alle loro richieste più particolari, mantenendo sempre una certa dose di calma e di pazienza.
Per quanto riguarda il fatto di viaggiare, questo in realtà può essere richiesto soprattutto ad agenti che riescono a lavorare per grandi aziende oppure per clienti che non possono spostarsi. In tal caso l’agente dovrà raggiungerli per provvedere alla stipula del contratto.
Si deve inoltre precisare che tutte le competenze indicate nell’elenco, dovranno essere sommate al proprio percorso formativo, alle esperienze e anche ai requisiti indicati precedentemente. Come si è visto, l’agente assicurativo è un lavoro particolare che richiede la presenza di diverse competenze, di requisiti e soprattutto di una formazione particolare, proprio perché i compiti che tale figura professionale ricopre sono diversi. 


Scritto da Giada Fiordaliso.