SPID: come registrassi con Poste ID

Cos'è lo SPID?

Lo SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale e permetta ai cittadini di accedere a tutti i servizi della pubblica amministrazione. E’ qui in sostanza la propria identità digitale, cioè il proprio profilo online per accedere via internet a tutti i servizi pubblici.

Il SPID serve ad esempio per accedere al proprio profilo INPS, al sito del Agenzia del Entrata, al fascicolo elettronico del servizio sanitario, per l’iscrizione a scuola o per aprire un attività e partita IVA.

Come ottenere lo SPID?

Lo spid è in sostanza un semplice profilo online, ottenibile gratuitamente da tutti i cittadini. Per ottenere le credenziali collegati alla propria identità è pero necessaria la verifica e l’autentificazione da parte di un ente o servizio della propria identità.  

Esistono diversi gestori che verificano l’identità utilizzando metodi diversi. Qui di seguito spiegherò come ho fatto ad ottenere lo SPID con il servizio delle Poste italiane; In alternativa ci sono anche Aruba.it, Register.it e InfoCert tra i servizi più utilizzati.

Come fare lo SPID con Poste – Registrarsi con PosteID

Essendo già registrato sul sito della Poste in quanto ho una carta Postepay, ho optato per il servizio delle Poste per certificare la mia identità ed ottenere l’accesso SPID.   

Con Poste è possibile ottenere lo SPID direttamente da casa senza neanche doversi recare in ufficio. Per fare ciò basta avere uno Smartphone ed installare l’app di PosteID.  

Per avviare la registrazione è pero necessario essere in possesso o della nuova Carta d’identità Elettronica o di un Passaporto italiano, entrambi i documenti sono infatti dotati di un Microchip che poi viene avvicinato e letto dallo Smartphone (il quale deve avere la funzionalità NFC) con l’applicazione.  

In alternativa se non si dovesse essere in possesso di un documento con microchip, ad esempio la vecchia carta d'identità, esiste anche un terzo metodo che è quello di verificare la propria ID facendo un bonifico SEPA di 1 Euro da un conto corrente intestato al proprio nome. Infine è ovviamente sempre possibile confermare l’identità anche direttamente di persona in ufficio postale.

Con l’applicazione basta poi semplicemente seguire tutti i passaggi che oltre alla lettura del microchip richiede di fare le foto del documento oltre che un selfie con i documenti e la registrazione di un video in cui si recita la frase indicata dal app. In seguito i gestori dell'app verificheranno tutti i dati inviati (entro circa 1-3 giorni) e vi permetteranno l’accesso via SPID ai servizi della pubblica amministrazione. 

La PEC

La pec, Posta elettronica certificata, è un alto strumento per rimanere in contatto e comunicare con la pubblica amministrazione; abbiamo approfondito l'argomento in questo post.